Pubblichiamo sul nostro sito questi dati, gentilmente forniti dalle associazioni “L'Orme du Bout” e “Amitiés Grigny Schio” gemellata con noi, concernenti i dati relativi alla presenza di lavoratori immigrati italiani sul territorio comunale di Grigny.

I nominativi sono stati riordinati seguendo il più possibile l'ordine alfabetico, dato che il censimento venne registrato seguendo l'ordine dei residenti per via; abbiamo comunque cercato di mantenere un ordine alfabetico per facilitare la ricerca. Precisiamo che abbiamo mantenuto l'unità dei nuclei famigliari e informiamo che il capofamiglia, dopo il ricongiungimento con moglie e figli, quasi sempre ospitava, al piano superiore della casa, immigrati celibi che godevano del trattamento di pensionanti. Si troveranno quindi, elencati assieme a nomi dei capofamiglia, moglie e figli, anche i nomi degli ospiti.

Ogni nucleo è distanziato da uno spazio per facilitare questo tipo di lettura. Ricordiamo anche che le mogli – secondo l'uso francese – sono riportate con il cognome del marito, senza che il proprio cognome da nubile sia specificato. In questo elenco sono stati raggruppati i dati di tre censimenti: quello del 1911, quello del 1921 e quello del 1926.

Il censimento più corposo e ricco di cognomi italiani è senz'altro quello del 1926, poiché dal dopoguerra alla fine degli anni '30, Grigny fu battezzata “La petite Italie” o “Le nouveau Schio”, le insegne commerciali erano in parte bilingue, e la presenza dei nostri conterranei produsse una crescita demografica consistente: nel 1898 Grigny contava 580 abitanti; 10 anni dopo nel 1905 erano 776 e nel 1926 erano diventati 1030. Negli anni '20 la metà degli abitanti di Grigny e i tre quarti dei ragazzi scolarizzati erano italiani. Questo lavoro di catalogazione è stato pensato e realizzato per facilitare la ricerca delle proprie radici a quanti ne hanno interesse.

Scarica il file PDF dell'elenco!